Latest Entries »

Era da tanto che volevo fare i cupcake, anche a causa di tutti i programmi tv di dolci americani. Ne ho parlato con la mia nipotina che è golosa di famiglia e quindi non è stato difficile convincerla. Una ricetta favolosa per i cupcake. La glassa l’ho fatta con una ricetta light, al Philadelphia. E’ buona ma personalmente non mi ha fatto impazzire. Forse meglio un po’ della cara vecchia panna ;-)

cupcake bicoloreIngredienti

2 cucchiai di cacao amaro
1 cucchiaio di acqua
200g di zucchero semolato
110g di burro
2 uova
2 cucchiaini di estratto di vaniglia
200g di farina
2 cucchiaini di lievito per dolci
125 ml di latte
1/2 fialetta di aroma all’arancio
nocciole tritate

Per decorare:

3 cucchiai di Philadeplphia light
3-4 cucchiai di zucchero a velo
nocciole tritate
codette per la decorazione

Tempo di preparazione: 30 minuti
Tempo in forno: 25 minuti a 180°

Procedimento
1. Riscaldare il forno a 180°C.
2. In una ciotolina stemperare il cacao amaro con due cucchiai d’acqua e lasciar riposare
3. Tagliare il burro a dadini e lasciarlo riscaldare. Lavorare a crema il burro con lo zucchero. Incorporare  le uova, uno alla volta, l’estratto di vaniglia e l’aroma all’arancio.
4. In un’altra ciotola  mescolare la farina con il lievito per dolci. Aggiungerli all’impasto di burro mescolando costantemente. Una volta finito di aggiungere la farina, unire il latte sempre mescolando bene per ottenere un impasto liscio e senza grumi. Aggiungere 3 cucchiai di nocciole tritate.
5. Dividere l’impasto in due ciotole, in una delle due aggiungere il cacao e mescolare. Se necessario aggiungere un cucchiaio di farina.
6. Distribuire a strati i due impasti nei pirottini per muffin, riempiendoli fino a 3/4 della loro capacità.
7. Infornare per 25 minuti. I cupcake saranno pronti quando risulteranno soffici al tatto.
8. Preparare la crema al formaggio mescolando bene la crema di formaggio con lo zucchero a velo.
9. Una volta raffreddati i cupcake, decorarli con uno strato di glassa usando un coltello piatto e decorare con le nocciole tritate e/o con le codette di zucchero.

Ecco una nuova ricetta facilissima ma sensazionale. I biscotti vengono deliziosi, morbidosi e con un gusto di cioccolato fenomenale. Provateli assolutamente!

Biscotti al cioccolato

Ingredienti:

2 uova
150 gr zucchero
175 gr cioccolato amaro
50 gr burro
1 bustina di vanillina
175 gr farina
1/2 cucchiaino di lievito
1 pizzico di sale
Zucchero a velo

 

Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di riposo in frigorifero: 2 ore
Tempo in forno: 10 minuti a 180°

Procedimento:

1. Sciogliere la cioccolata con il burro e aggiungere la vanillina.
2. Sbattere le uova con lo zucchero, ottenendo un impasto spumoso. Aggiungere la cioccolata.
3. Continuare a mescolare aggiungendo la farina, il lievito e il sale fino ad ottenere un composto denso.
4. Lasciar riposare coperto in frigorifero per due ore.
5. Accendere il forno a 180 °.
6. Preparare i biscotti facendo delle palline grandi come una noce. Rotolarle nello zucchero a velo e appoggiarle sulla carta da forno.
7. Mettere in forno per una decina di minuti.

Beh, vivendo a Firenze da 5 anni era ora che provassi (e riuscissi) a fare dei buonissimi cantuccini alle mandorle. Come al solito ho dovuto variare un po’ la ricetta, ed ho usato la farina integrale e il risultato è favoloso. Ho aggiunto anche il cioccolato bianco a pezzettoni, ma non so se la scelta è stata buona perché poi quando ho dovuto tagliare i biscotti il cioccolato si è sparso ovunque. Forse erano meglio le gocce di cioccolato fondente.
Un altro appunto per chi volesse provare a fare questi biscotti: provate a spezzetare i fichi secchi e a mescolarli all’impasto, il risultato è favoloso.

cantucciIngredienti

500 gr farina (400 gr integrale + 100 farina 00)
200 gr zucchero
200 gr mandorle non spellate
100 gr burro
70 gr cioccolato bianco
4 uova
1 bustina di lievito per dolci
1 buccia di limone
1 pizzico di sale

Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 25-30 minuti a 180°

Procedimento

1. Mescolare la farina con lo zucchero e il lievito. Aggiungere il burro a temperatura ambiente tagliato a quadretti.
2. Mescolare bene con le mani finché il burro non è sciolto.
3. In una tazza sbattere le uova con un pizzico di sale. Aggiungere le uova all’impasto con la farina e mescolare bene.
4. Aggiungere le mandorle e la cioccolata e mescolare. Aggiungere farina finché l’impasto non smette di essere appiccicoso.
5. Fare dei rotoli con la pasta e metterli sullo stampo da forno e appiattirli leggermente. Spolverarli con lo zucchero.
6. Infornare per 15 minuti a 180°.
7. Dopo 15 minuti (o comunque finché i biscotti non sono compatti) toglierli dal forno e tagliare i filoncini a fettine diagonali di circa 1,5 cm di spessore, in modo da ottenere i biscotti.
8. Rimetterli sulla placca stesi sul fianco e infornarli per altri 10-15 minuti, girandoli a metà cottura per cuocere entrambe le parti.
9. Sfornare e lasciar raffreddare e servire con il Vin Santo.

Questa è una delle poche ricette tipiche della mia amata Trieste: Patate in tecia, un contorno favoloso che dovete assolutamente provare la prossima volta che volete servire un piatto unico di carne e contorno.

Ingredienti

Patate (quantità a scelta)
Cipolla
Lardo o pancetta
Sale, pepe, olio, peperoncino, vino per sfumare

Tempo di preparazione 40-50 minuti

Procedimento

1. Lavare e bollire le patate in acqua salata, toglierle quando sono completamente cotte.
2. In una tecia (pentola) scaldare l’olio e rosolare la cipolla e la pancetta / lardo a tocchetti. Aggiungere le patate sbucciate e tagliate a quadretti.
3. Mescolare vigorosamente, aggiungere un po d’acqua e di vino. Aggiungere sale, pepe e peperoncino a piacimento.
4. Lasciar cucinare finché le patate non sono ben amalgamate, una specie di purè con i tochettoni di patate.

Lo so che questa è una ricetta a dir poco ridicola, ma praticamente non mi ricordo mai di farla e invece il risultato è buonissimo e soprattutto serve per variare un po’ la dieta. In questo caso ho usato la pancetta, ma si può usare lo speck o il prosciutto crudo. Ho cucinato la carne nel burro, seguendo la ricetta che ho trovato, ma sono sicura che per la mia dieta proverò a farli in padella senza grassi e il risultato sarà comunque buonissimo.
Assieme alla carne ho servito le Patate in tecia, un modo tipico triestino di fare le patate di cui metterò la ricetta a breve sul blog, in separata sede.

saltinboccaIngredienti

Fettine di pollo sottili
Fettine di pancetta
Edamer tagliato a fettine
Vino bianco
Burro, origano, spezie, sale, pepe, succo di limone

Tempo di preparazione 15 minuti + cottura (io le ho cucinate per mezz’ora perché a mio marito piace la carne stracotta ;-)

Procedimento

1. Togliere la carne dal frigo e insaporirla con gli odori: sale, pepe, origano, succo di limone
2. Arrotolare ciascuna fettina di pollo con una fettina di pancetta e una fettina di formaggio e fissare con lo stuzzicadente. Procedere con tutte le fettine (calcolare minimo 4 fettine a persona, se fate un piatto unico).
3. Lasciar riposare una mezz’oretta o più.
4. Al momento di cucinarle, scaldare una padella con un po’ di burro e adagiarvi gli involtini. Far rosolare su entrambi i lati a fuoco alto e poi sfumare con del vino bianco e aggiungere le spezie.
5. Cucinare fino a completa cottura, aggiungendo eventualmente un po’ d’acqua e un po’ di vino, a seconda dei gusti.
6. Servire con il contorno prescelto.

Amo questo tipo di gnocchi, ma ammetto che non li avevo mai fatti prima. In realtà sono semplicissimi e quindi da rifare assolutamente. In questo caso li ho conditi in maniera un po’ pesante e burrosa ma con una salsa leggera di pomodoro secondo me vengono perfetti.
L’idea originale (la ricetta che avevo già in casa) prevedeva gli gnocchi bianchi, senza gli spinaci. Ho provato perciò a fare un po’ di gnocchi bianchi ma il gusto non mi è piaciuto tantissimo. Forse non erano abbastanza conditi e forse con la farina bianca 00 il gusto sarebbe stato migliore. Se volete comunque provate, è bello vedere il piatto con due colori diversi di gnocchi.

Ingredienti

gnocchi-ricotta-spinaci250 gr ricotta
400 gr spinaci
125 gr farina (io ho usato l’integrale)
2 uova
Sale, pepe

Per il condimento
1 porro
5 fette tagliate un po’ più spesse di speck
10 pomodori pachini
Olio, sale

Tempo di preparazione 30 minuti (più tempo di riposo in frigo)

Procedimento

1. Cucinare gli spinaci, io ho usato quelli congelati e li ho messi in padella con sale, pepe e olio e li ho cucinati finché non hanno perso tutta l’acqua.
2. Amalgamare la ricotta, la farina e le uova. Aggiungere gli spinaci freddi e tagliati fini. Aggiungere sale e pepe finché basta.
3. Lasciare riposare la pasta in frigo per mezz’ora.
4. Mettere a bollire l’acqua salata e cucinare gli gnocchi un po’ alla volta usando dei cucchiaini. Gli gnocchi sono pronti in 3-4 minuti, normalmente quando vengono a galla sono pronti. Scolarli e lasciarli in una terrina, finché non siamo pronti per la cena.
5. Preparare il condimento, scaldando in una padella l’olio e soffriggere il porro tagliato a rondelle sottili, aggiungere i pomodorini tagliati a pezzetti e aggiungere lo speck tagliato a striscioline. Lasciar cucinare un paio di minuti (finché il porro non si è ammorbidito) e aggiungere acqua di cottura e poi mettere in padella gli gnocchi e saltare tutto assieme.
6. Impiattare e condire con parmigiano secondo i gusti.

Non so voi ma io amo gli amaretti, anche se alla fine non li compro quasi mai. Quando ho trovato la ricetta della torta agli amaretti ho pensato immediatamente a farla, complice la giornata libera del primo maggio. Come al solito ho fatto qualche piccola variazione: ho aggiunto un po’ di cioccolata fondente e ho guarnito con alcune fettine di mela. Il gusto della mela è ottimo con l’impasto, quindi la prossima volta le mele le mescolerò anche all’impasto invece che usarle solo come guarnizione.
Ho provato a usare anche gli amaretti come guarnizione ma ho scoperto che vengono a galla, mescolandosi con l’impasto e l’effetto è buono perché ogni tanti si morde la pasta e si trova il croccante.
Ultima cosa ho provato a fare sia la versione torta che muffin, e entrambe le soluzioni sono ottime.

Ingredienti:
Amaretti pie4 uova intere
80 g di amaretti tritati grossolanamente
80 g di amaretti tritati finemente
40 gr di amaretti da lasciare interi
200 g di zucchero
160 g di fecola di patata
120 g di farina
80 g di burro fuso
50 gr cioccolato fondente
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale
1 bustina di vanillina
Mela per guarnire

Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 30 minuti in forno a 180°

Preparazione

MUffin agli amaretti

1. In una terrina sbattere le uova, il sale e lo zucchero fino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo.
2. Mescolare l’impasto con il burro fuso lasciato a intiepidire.
3. Aggiungere le polveri passandole al setaccio:  farina, fecola, lievito e vanillina.
4. Spezzettare la cioccolata e sbriciolare grossolanamente una parte degli amaretti. L’altra parte degli amaretti tritarla finemente con il tritatutto. Mescolare tutti gli ingredienti nella pasta e mescolare.
5. Mettere la pastella nella teglia prescelta (imburrata in precedenza) o negli stampini per i muffin.
6. Infornare a 180° nel forno già caldo per 20-30 minuti, finché la torta non risulta dorata.

Ecco una ricetta molto semplice per un dolce da colazione o da merenda. Io ho fatto delle sfogliatine ma se si vuole usarlo come dessert si può fare il dolce come uno strudel.

Sfogliatelle mela e peraIngredienti

1 rotolo di pasta sfoglia
1 mela
1 pera
Uvetta
Scorza d’arancia
150 gr zucchero
1 bicchierino di grappa

Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 30 minuti a 180°

Procedimento

1. Tagliare la mela, la pera e la scorza d’arancia in pezzetti piccoli. Mettere l’uvetta a bagno nell’acqua calda e dopo 5 minuti unire l’uvetta alla frutta.
2. Mettere il mix di frutta con lo zucchero a bagno nella grappa e lasciar macerare per 20 minuti.
3. Stendere la pasta sfoglia e tagliarla a riquadri.
4. Scolare la frutta e mettere un cucchiaio di frutta su ciascun riquadro. Chiudere i riquadri e metterli sulla piastra da forno.
5. Spennellare i riquadri con un mix di succo d’arancia e zuchero.
5. Mettere in forno a 180° per 20-30 minuti, finché non sono dorate.

Ho sempre adorato la focaccia pugliese, quella bella alta morbidosa con i pomodorini in superficie ma non è assolutamente facile da trovare pronta. Quindi quando ho trovato la ricetta sul giornale l’ho messa da parte per provarla. La settimana scorsa mi sono messa a mettere un po’ a posto tutti quei ritagli che si salvano e poi si dimenticano e l’ho ritrovata e ho deciso di provarla.
Ovviamente non mi accontento mai di seguire la ricetta e la mia variazione è stata di mescolare metà farina bianca e metà integrale e ho aggiunto un po’ di olive sulla superficie, visto che le avevo in casa.
Il risultato è venuto favoloso, anche se ovviamente con la farina integrale non viene così liscia come l’originale. Inoltre un appunto, io non avevo lo schiacciapatate e ho schiacciato le patate con la forchetta ma il risultato non è assolutamente lo stesso quindi sono arrivata alla conclusione che una cucina ben fornita è assolutamente necessaria…. chissà, quando mi sposterò da un monolocale a un appartamento vero mi toglierò questo tipo di sfizi.

FocacciaIngredienti

500 gr farina (250 farina bianca e 250 farina integrale)
2 patate medie
1 cubetto di lievito di birra
300 ml acqua
10 pomodorini
Olive (opzionali)
Olio extravergine, Sale, Origano, zucchero

Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di lievitazione 1h 30
Tempo di cottura 25 minuti a 200°

Procedimento

1. Lessare le patate, sbucciarle e schiacciarle.
2. In una terrina mettere la farina e aggiungere le patate (potete anche preparare la pasta sulla spianatoia, come preferite)
3. Scaldare l’acqua e in metà dell’acqua sciogliere il lievito con un cucchiaino di zucchero, nell’altra metà sciogliere 1 cucchiaino di sale.
4. Aggiungere l’acqua e il lievito all’impasto e mescolare. Aggiungere l’acqua con il sale fino ad ottenere un impasto compatto ma ancora appiccicoso.
5. Spalmare una teglia di 30 cm di diametro con l’olio extravergine e mettere la pasta nella teglia e lasciar riposare 15 minuti coperto.
6. Lavare, tagliare e scolare i pomodorini e le olive. Salare e mettere l’origano.
7. Riprendere la teglia, stendere con le dita la pasta su tutta la teglia. Sistemare i pomodori e le olive. Spalmare un paio di cucchiai d’olio sulla superficie, spolverare con sale e origano.
8. Informare in forno già ben caldo a 200° per 20  25 minuti.

BUON APPETITO!!!

Ecco una favolosa torta/focaccia perfetta per una colazione gustosa e poco calorica. Veloce da fare, morbida ma non troppo e stra-fruttosa. E poi le varianti sono infinite! Io ho provato già la versione con le mele, quella coi frutti di bosco (non dimenticate di zuccherare/caramellare la frutta sennò la torta risulta un po’ acida) e quella pera e banana. Nella ricetta che vado a scrivere io ho usato la cannella ma ovviamente è opzionale.

focaccia alle pereIngredienti

2 uova
125 gr di yogurt bianco (evitate li yogurt alla frutta, danno una diversa consistenza)
2 cucchiai di latte
3 cucchiai di zucchero
200 gr farina (eventualmente 1/2 bianca e 1/2 integrale)
2 pere
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
Cannella QB

Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 30 minuti in forno a 180°

Procedimento

1. Mettere le uova in una terrina con un pizzico di sale e lo zucchero. Sbattere il composto fino ad ottenere una crema.
2. Aggiungere lo yogurt e il latte. Mescolare bene.
3. Aggiungere un po’ alla volta la farina fino ad ottenere un composto relativamente liquido. Aggiungere la cannella e mescolare.
4. Aggiungere il lievito e mescolare e poi aggiungere la frutta tagliata a pezzi.
5. Versare il composto in una teglia tonda di circa 30 cm di diametro. Aggiungere delle fette di pera come decorazione e poi una spolverata di zucchero e di cannella.
6. Infornare per mezz’ora.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 647 follower